Ascolta “Il fuoco in una stanza”, il nuovo album degli Zen Circus

The Zen Circus Il fuoco in una stanza (copertina, foto di Ilaria Magliocchetti Lombi)The Zen Circus "Il fuoco in una stanza" (copertina, foto di Ilaria Magliocchetti Lombi)
02/03/2018 09:27 di

Dopo averne offerto un'anticipazione con “Catene” e l’omonimo singolo, esce oggi “Il fuoco in una stanza”, il nuovo album degli Zen Circus fuori per Woodworm/La Tempesta Dischi che arriva a un anno e mezzo dall’ultimo “La terza guerra mondiale”.

The Zen Circus "Il fuoco in una stanza"


Come scrive Appino in un lungo post su Facebook, “In due anni succedono tante cose, belle e brutte che siano. Così, come sempre, ti affacci allo specchio e nel riflesso scorgi cose che due anni prima non avevi visto: rughe che prima non c’erano, ombre dietro di te che pensavi di aver scacciato via tempo prima, sorrisi ed abbracci che hai malamente allontanato e melodie ormai fatte e finite che giusto due anni prima avevi appena accennate nella testa. Il tempo passa, e meno male, la vita scorre, e meno male, la musica invece resta lì dove l’hai pensata o immaginata e si scontra nello specchio di chi l’ascolta. E la fa sua, che tu lo voglia o meno, contro tutte le paternità e le maternità esclusive di questo mondo sempre più in equilibrio tra il benissimo ed il malissimo. C’ho lasciato mezza gamba e quasi tutto il cuore in questo disco, ci ho dormito dentro per due anni, chiedendomi cosa potevo dare ancora per questo ideale che ho “degli altri”, cosa che non avevo fatto invece per qualcuno di speciale o per me stesso, che poi sarebbe la stessa cosa. C’è -per citare un'anima a me amica- tutta la fine dei miei trent’anni, ci sono gli Zen uniti come mai, c’è la voglia di dedicare la verità e niente di meno della verità a chi ci ha regalato una vita, se non migliore, dolcissima. E poi madri e padri, da capire e non da odiare, amici vicini e lontani, vite lunghe due volte vent’anni e quindi ormai capaci di gestirne due alla volta. Ma sopratutto quella idea di collettività che riparte in questo disco dal personale, personalissimo, quasi singolare. Un po’ come conquistare il mondo dalla via più sperduta della provincia più dimenticata, un po’ come voler bene a qualcuno senza che nessun’altro, al mondo, lo sappia: vale lo stesso, anzi forse di più. Non so se ci sono riuscito -almeno per voi- ma so cosa siamo riusciti a fare per noi: regalarci ancora un po’ di verità, l’unica verità che conosciamo, quella di un petto sul tavolo operatorio della vita, in un operazione a cielo aperto. Due anni dietro a questo sogno strano ed ecco che arriva oggi, il giorno in cui tutto finisce in mano vostra. Non voglio vendervi nulla stasera ma solo condividere l’emozione di sapere che da domani questi due anni saranno di chi vorrà”.

Gli Zen Circus presenteranno il nuovo album con una serie di date instore cui seguirà un tour, di seguito tutti gli appuntamenti finora confermati.

 

PRESENTAZIONI INSTORE

Genova 02/03 alle 18.30 @ Feltrinelli via Ceccardi

Torino 03/03 alle 17.00 @ Feltrinelli Stazione Porta Nuova 

Milano 04/03 alle 17.00 @ Feltrinelli piazza Piemonte 

Padova 05/03 alle 18.00 @ Feltrinelli via San Francesco, 7

Bologna 06/03 alle 18.00 @ Feltrinelli piazza Ravegnana

Firenze 07/03 alle 18.00 @ Feltrinelli RED piazza della Repubblica

Roma 08/03 orario 17.30 @ Discoteca Laziale

Napoli 09/03 alle 18.00 @ Feltrinelli piazza dei Martiri

Pescara 10/03 alle 17.00 @ Feltrinelli via Trento angolo Milano

Bari 11/03  alle 17.00 @ Feltrinelli Bari via Melo

Pisa 12/03 alle 18.00 @ Feltrinelli Corso Italia, 50

Catania 13/03 alle 18.00 @ Feltrinelli via Etnea

Palermo 14/03 alle 18.00 @ Feltrinelli via Cavour

 

CONCERTI                                                     

13 aprile Bologna - Estragon

19 aprile Milano - Alcatraz

20 aprile Venaria Reale (TO) - Teatro della Concordia

21 aprile Genova - Supernova Festival

27 aprile Firenze - Obihall

28 aprile Mestre (VE) - Centro Sociale Rivolta

04 maggio Roma - Atlantico

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag: nuovo album

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Il nuovo singolo dei Måneskin è l'ultimo dei loro problemi