Nick Baracchi è un chitarrista e cantante italiano di musica rock

(1981) Nick Baracchi è un chitarrista italiano e vive a Bergamo.
Inizia a suonare la chitarra a 13 anni, completamente autodidatta, ma profondamente influenzato dalle radici del blues, dal rock degli anni ’70 e dalla musica classica e moderna, Nick Baracchi crea musica cercando di essere originale, senza rinnegare le tradizioni.
Dal 1998, oltre ad una lunga serie di esperienze musicali, Nick Baracchi ha conseguito una Laurea in Economia Aziendale e un Master in Comunicazione per la Discografia e i Media, è attivo professionalmente nel mercato del lavoro senza mai trascurare la creazione e la produzione della propria musica, acquisendo nel tempo sempre più esperienza e professionalità.

Il percorso musicale di Nick Baracchi inizia nel 1995, quando, dopo aver passato l’infanzia a cantare a squarciagola sul tavolo del salotto e aver tentato di costruire chitarre con racchette da tennis ed elastici, riceve la sua prima chitarra in regalo dalla madre.

Dopo una breve esperienza di proto punk rock primordiale con gli amici Snorky, Elzi e Marco, entra a far parte del gruppo rock Addicted con Lucian Beierling e Francesco “James” Dini. La proficua collaborazione dura dal 1999 al 2006, anni durante i quali vengono pubblicati diversi lavori discografici tra i quali spicca Start the Fire del 2003, album che nel 2004 frutta agli Addicted la vittoria del concorso Emergenza e le partecipazioni su palchi importanti come quelli dell‘Heineken Jammin Festival e del Taubertal Open Air Festival in Germania, in apertura ai concerti di artisti internazionali del calibro di Lenny Kravitz, Snow Patrol, Nelly Furtado, The Darkness.

Nel 2006 termina il rapporto con gli Addicted, perciò Nick Baracchi decide di completare i propri studi universitari integrando la già conseguita Laurea in Economia Aziendale con un Master in Comunicazione Musicale e di continuare il proprio percorso musicale su altre strade.

Tra il 2006 e il 2007 Nick Baracchi pubblica i primi lavori autoprodotti, i due EP Il mio tempo e Vedo, credo dico ed entra a far parte dei Jolly Roger.

Tra il 2007 e il 2012 Nick Baracchi suona insieme ai fratelli Greg e Federico Conti, Stefano “Gila” Mangili e Federico Pezzotta nella jam band Triogenico e inoltre collabora con la MC Harmony, occupandosi di produzione, promozione, scouting e pratiche commerciali.

Dopo centinaia di concerti, Nick Baracchi continua costantemente ad occuparsi di musica, collaborando con diverse realtà per l’organizzazione di eventi musicali nel territorio bergamasco.
Da segnalare la collaborazione con ERGOLAB, www.lalumachinamod.com, che inizia con l’organizzazione degli eventi THE SIXTIES nel 2007 e UN VIAGGIO NELLA STORIA DEL ROCK nel 2008, due grandi concerti gratuiti a scopo benefico in collaborazione con Francesco Orlandini.

Nel 2009, Nick Baracchi realizza con il tastierista e compositore Filippo Manini, il disco di rock psichedelico THE VERDICT e l’ep rock-blues GOING OUT ON A LIMB, scaricabili gratuitamente dal sito, oltre ad organizzare una serie di eventi musicali tra cui spicca THE WALL – LIVE SHOW, una rappresentazione integrale e fedele dello spettacolo originale dei Pink Floyd.
Importanti anche le partecipazioni al M.E.I. a Faenza, la più importante rassegna nazionale delle etichette discografiche indipendenti, nel 2009 da solista e nel 2010 in compagnia del TRIOGENICO, sempre in collaborazione con Ergolab.

Nel 2010 Nick Baracchi, oltre a portare avanti un’intensa attività live e diverse nuove proposte musicali, ha collaborato con un’importante azienda di importazione e distribuzione di strumenti musicali, la CROSON, distributore ufficiale delle chitarre Alhambra.

Nel 2011 le attività musicali sono ancora importanti, tra cui l’inizio della collaborazione con la band rock-blues SNAKEHOUSE, guidata dalla rodata “coppia rock” Morgan Carminati e Jennifer Longo e con Daniele Togni al basso.

In collaborazione con ERGOLAB produce nel 2011 WAR IS OVER? uno spettacolo rock riflessivo sul tema della guerra, nel 2012 INFERNO ROCK CIRCUS, uno spettacolo musicale completamente originale suonato dai Jolly Roger in collaborazione con Manlio Casali e Stefania Sala e nel 2013 LO CHIAMERO’ PINOCCHIO! (e gli porterà fortuna) con anche Carlo “Skizzo” Biglioli, Antonello Cassinotti e Walter Tiraboschi, uno spettacolo brillante che racconta da un punto di vista originale sulla famosa serie di racconti di Collodi, “Le avventure di un burattino”.

Nel 2014, oltre a una serie di concerti con gli SNAKEHOUSE, ripropone sul territorio con grande successo lo spettacolo LO CHIAMERO’ PINOCCHIO! (e gli porterà fortuna), partecipa nuovamente al MEI e sviluppa nuove relazioni tra Ergolab Eventi e In Necessità Virtù http://www.invfestival.it, collaborando alla produzione di nuovi spettacoli teatrali all’interno del palinsesto.

Nel 2015 continua la con l’attività live facendosi notare per la performance di THE WALL LIVE SHOW nella prestigiosa vetrina internazionale dell’EXPO, con il patrocinio di Ergolab e inoltre inizia la produzione del nuovo album di musica rock originale MODERN SLAVE in uscita nel 2016 con la collaborazione di Daniele Togni, Gio Riggi, Daniele Cocca e Fabio Boffelli.