Le canzoni dei Pnr sono "nate" prima del gruppo: Pnr è il catalizzatore che le ha realizzate, l'imballaggio che le riunisce entro il medesimo spazio. È così che ci piace definire il progetto Pnr. Tutto è partito dalla mente di Frank Varano, talentuoso chitarrista e compositore statunitense, che sin dalla metà degli anni novanta inizia a maturare la voglia di creare un gruppo rock diverso dal solito. Un gruppo in cui ciò che conta è la canzone, testo e musica, e niente di più. Un gruppo rock dalle sonorità potenti e che sia in grado di trasferire grinta, entusiasmo e passione a chi lo ascolta, sia in studio che dal vivo. Convinto della bontà delle sue intenzioni Frank dapprima chiede ed ottiene collaborazione in alcuni musicisti del panorama musicale vicentino, primo fra tutti Toni Carrara, batterista di Breganze (VI), con il quale manifesta da subito una forte sintonia musicale. Con l'entrata in scena di Diego Pettena, cantante e compositore delle liriche, l'allora Progetto Non Raggiungibile trova una prima spinta propulsiva che porta la band all'autoproduzione del loro primo cd "Prova un'altra volta", uscito nel 2002. Da segnalare, nel 2003, il settimo posto al contest nazionale "RedBox – Risuono" tenutosi al Busker Garden di Ferrara, al quale parteciparono oltre cento gruppi emergenti italiani. Tra il 2005 ed il 2006 il gruppo è costretto ad un lungo periodo di stop causato dai continui cambiamenti di line-up, in primis nel ruolo di bassista, nonché da problemi personali dei musicisti. Verso la fine 2006 il ruolo di bassista viene affidato a Davide Zamberlan, musicista vicentino attivo già da parecchi anni nello scenario musicale locale. Il 2008 è l'anno della svolta. In seguito all'ingresso nel "progetto" di Davide, ed all'instaurazione di un rapporto di collaborazione diretta con una agenzia di booking locale (Boldissimo Management), la band comincia a marciare su ritmi elevati che le consentono di effettuare oltre 30 esibizioni in tutto il Veneto ed a raggiungere la finale regionale del contest "Rock Targato Italia". Nel 2009, infine, la band si piazza al primo posto al concorso locale "Rockelo 2009" garantendosi, così, la partecipazione alla finale del "Cantazzurro 2009" che si svolgerà nei prossimi mesi. Nel 2009, inoltre, esce il Promo EP "In movimento – parte I", demo autoprodotto contenente 4 pezzi, che segna la svolta verso un rock che affonda le proprie radici nell'Inghilterra degli anni '60 e '70 e si lascia contaminare dal sound dei power trios dei nostri giorni.