Band electro-jazz dalla provincia di Lecce

Nudo Al Cubo si forma allo sfumare dell'estate del 2007 quando alcuni giovani musicisti di provincia si riuniscono con l'unico imperativo di produrre dei brani che potessero rappresentare una sintesi dei gusti musicali di ognuno. La formazione iniziale, che di li a poco meno di un anno produrrà poi il suo primo omonimo demo, è un sestetto che, oltre agli attuali strumentisti, comprende nel suo organico anche la voce di Valentina Grande e il basso di Stefano Colucci. Già dal primo lavoro si può comunque avere una prima impressione di quel suono che poi si delineerà meglio nei tempi successivi. In questo primo periodo la band riesce a creare interesse intorno a sé e ad avere una buona visibilità partecipando a rassegne di rilievo e vincendo il primo premio al concorso nazionale "Unimusic festival" , suonando sul mitico palco di piazza IV Novembre a Perugia, stesso di Umbria Jazz.

Attualmente la line-up si presenta invece ridimensionata, almeno sotto l'aspetto puramente numerico. A fianco ad Alessio "Franza" Amato, che fin dall'inizio cura il suono come producer e tastierista, rimangono i tre fratelli Stefanizzi: Dario (sax T.S. e clarinetto), Simone (tromba, shells, didjeridoo), Alberto (batteria e pad elettronico). Rimanere da soli, rimanere tra fratelli (di sangue o di vita), ecco la chiave per dare pienamente sfogo a tutte le ambizioni artistiche e per sfoggiare al meglio tutte le possibilità sonore del progetto.