Occhioterzo - Testo Lyrics Catarsi addosso

Testo della canzone

La parità tu non la vivi, ma vesti i panni dell’oppressa e godi del potere che hai
Ti glori del potere che hai
Io sono il nemico che trama e tramerà contro di te
Pilastro dell’identità, ma dentro me che freddo fa

Quindi sono frigo (quindi) e sto solo col mio ghiaccio,
quando non mi apri (al buio) allora sai che faccio
io ti ignoro (eh ?)
io ti ignoro

che tu sia nuda nel lettone o la cantante ballerina,
vorrai tenermi stretta in pugno e proprio dove ne ho bisogno,
e non capisci cosa voglio, dove, come, quando è meglio
a fermarmi un risultato sono un sorriso a medio alzato
brava allora dillo che sono un animale
solo un coccodrillo saprebbe lacrimare
io ti ignoro, io ti ignoro

e sarai piccola anche tu, ti insidieranno il culo sai
che chi ti insegnerà il perdono è il primo che non sarà buono
e tu ne scalderai di letti, che di bastardi e maledetti ce ne è un miliardo e anche di più,
e ci sei dentro pure tu

volevi la morale ed io ti ho dato un cuore
si, per me è normale, si, per me è un onore se mi ignori, se migliori!

lo giuro cambio idea e sarà sempre colpa mia
sto aspettando io
quando il mare asciugherà
quando fiorirò di inverno
il sole mi raffredderà
quando il vento sarà fermo

sarà bene che io taccia,
siano ferme le mie braccia
sarò inerme, io
quando il sasso parlerà
e il mio seme sarà vino
il tempo ricomincerà
io ritornerò bambino

vita che si rifocilla
su un pensiero che finisce
vivo solo quando taci
il silenzio mi rapisce

tu non vuoi la scelta
non la vuoi la svolta
soltanto parole
soltanto ragione

scusami amore se ho peccato,
scaglia la pietra se mi hai mai amato
non dirlo sarebbe banale lo stesso
non resta ….
Che catarsi addosso…

Album che contiene Catarsi addosso

album Maestri distorti - OcchioterzoMaestri distorti
2013 - Rock ONE MORE LAB
Vai all'album

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati