Occhioterzo - Ascolta e Testo Lyrics Mangiando Eva

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

Se abbandonarsi al vizio è la sua essenza e già l’inizio dell’ascesa al disincanto,
il sogno cade e poi si schianto si fa a pezzi di ricordi: labbra e mani che non mordi,
ma ti porti sulla croce, ascolta il tuo carnefice

“pensa a lei , ma lascia stare , non è stomaco né cuore,
Amore non è metà di Psiche, ma non chiedermi perché”

piangi

quando se ne andrà come la forma in faccia del cuscino lei
se era Venere divina o solo postumo di vino
e ci insegnerà se c’è una differenza fra chi non dice e chi non sa
chi non è e chi non ci sta

se abbandonarsi e basta, a saperlo quanto costa,
non esisterebbe il pianto, quello vero e quello finto
che si perderà in parole e stanze vuote, visi e gote di rimorso senza voce
che non parla eppure dice

“ pensa a lei ma lascia stare, non è stomaco nè cuore ,
Amore non sa l’età di Psiche , ma non chiedermi perché”

Piangi

quando se ne andrà come la forma in faccia del cuscino lei
se era Venere divina o solo postumo di vino
e ci insegnerà se c’è una differenza fra chi non dice e chi non sa
chi non è e chi non ci sta

“pensa a lei , ma lascia stare , non è stomaco nè cuore,
Amore non è metà di Psiche, ma non chiedermi perché”
“ pensa a lei ma lascia stare, non è stomaco nè cuore ,
Amore a metà è metà di Psiche”

quando se ne andrà come la forma in faccia del cuscino lei
se era Venere divina o solo postumo di vino
e ci insegnerà se c’è una differenza fra chi non dice e chi non sa
chi non è e chi non ci sta

Album che contiene Mangiando Eva

album Maestri distorti - OcchioterzoMaestri distorti
2013 - Rock ONE MORE LAB
Vai all'album

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati