Silvia Oddi Ingenua felicità

La cantautrice romana Silvia Oddi torna a farsi sentire, dopo un anno dall’uscita del suo primo ed interessante album “Ingenua felicità” con il nuovo, ottimo singolo “Pioggia d’Aprile” (prodotto da Gianluca Salvi per l’etichetta Gnu Wave e disponibile su tutte le piattaforme digitali).

Per il brano, scritto dalla stessa Silvia e musicato da Lorenzo Capriotti, è stato realizzato anche un bel video (con la produzione di Angelo Croce). Una nuova composizione accompagnata dalle personali riflessioni che la stessa Oddi ha voluto comunicare:

"Una traccia di vita, un percorso bagnato da una pioggerellina che scioglie promesse, dubbi. In un attimo il rovesciarsi dei sentimenti che ci rinfresca l’animo e tutto ritorna a fiorire, tutto ha un nuovo spessore, anche la normalità a cui spesso dimentichiamo di appartenere".

Per la giovane artista romana (sicuramente una delle più belle sorprese musicali di questi ultimi tempi), recentemente premiata al Music Day (dove ha suonato in un breve live set) e reduce da un mini tour nel Nord Europa, si tratta di un ulteriore ed importante tassello in un percorso artistico iniziato suonando la chitarra a soli tredici anni, da autodidatta. La passione per la musica, infatti, la porta ad iscriversi, negli anni del liceo, alla Roma Rock School. Nella scuola romana studia la chitarra elettrica con il maestro Fabio Cerrone e la chitarra acustica con Massimo Satta. Poi, comincia a comporre le prime canzoni (ispirandosi alle poesie scritte dalla mamma) per giungere, infine, alla scrittura dei testi insieme a Lorenzo Capriotti. Nel 2013 partecipa al “Non solo Festival“, una manifestazione che si svolge ogni anno a Trasacco, in provincia de L’Aquila. In quell’occasione la cantautrice incontra Gianluca Salvi, produttore indipendente e fondatore di Gnu Wave, etichetta posseduta insieme a Fabio Colella. Salvi, dopo aver ascoltato dei suoi brani inediti, decide di dar vita ad un progetto discografico nel 2015, nel quale Silvia ha modo di ispirarsi a due generi musicali della prima metà degli anni ottanta da lei sempre apprezzati, come la new wave e il post punk.

Dopo qualche mese, nel settembre del 2015, escono “Serena” e “Amore e amicizia”, i suoi due primi singoli, mentre dicembre è il mese del brano “Ingenua felicità”, con tanto di video diretto dalla regista Cristina Ducci. In concomitanza con questa uscita, la Oddi incide la cover di “Face to face, heart to heart”, una canzone dei The Twins datata 1982, con il relativo video diretto da Angelo Croce. Una cover apprezzata a tal punto dal gruppo musicale tedesco, tanto da condividerla sulla propria pagina ufficiale. Nel 2016, poi, sono usciti il singolo “Incubo di un’ora”, con un video diretto sempre dal regista Angelo Croce, e il disco “Ingenua felicità”, registrato e missato da Nicola Valente al Toxic Studio di Latina e da Fabio Colella allo studio Sasha Records di Trasacco, con Stefano Del Vecchio alla cura del mastering. In particolare, l’album racchiude tutte le esperienze musicali fatte da Silvia fino a quel momento e vanta della collaborazione con diversi musicisti quali Fabio Colella, Nicola ed Eugenio Valente e Stefano Francazio.