Dopo due anni di rock "alternativo" a suon di chitarra, gli Oizo virano verso lidi poco battuti, o meglio, buttano una serie di ponti tra generi e sonorità spesso in antitesi, con un sinth al posto della 6corde. Ma questa formazione dura solo un anno. Luca e Angela armati di pazienza e drum-machine decidono di proseguire da soli facendo anche due concerti ben riusciti. Ora grazie all'apporto di Charlie al computer il discorso si fa più ampio e professionale, ottenendo un sound che potremmo descrivere come un'improbabile incontro tra Portishead, Prodigy e P.J. Harvey.