Dalle ceneri di un’esperienza decennale, attraverso i più variegati stili del Metal, dal Funeral Doom al Brutal Death, nel 2009 Andy Soresina e Mattia Sciutti, formano gli Oniromantic.
Con l’innesto di Elia Fagnani al basso e di Mauro Mazzara alla voce, entrambi provenienti dagli Evilfire, la band inizia un proprio personale percorso musicale.

Origini, stili, dischi, concerti ed esperienze diverse, come tante arterie che convergono in un unico flusso che mescola musica, emozioni ed una fondante e fondamentale dimensione onirica: dal debut "The White Disease" del 2012 ad oggi, gli Oniromantic scolpiscono
un gothic metal tinto con ombre dark, che racconta momenti e passaggi, come in un viaggio.

  Il viaggio viene sintetizzato in "Eudemonic", che nel 2016, letteralmente, "vede la luce". 

  Nel secondo concept album della formazione, che coinvolge ed assorbe i 4 elementi in tutte le fasi della composizione e della produzione, i toni si fanno decisamente più cupi e riflessivi rispetto al precedente, con atmosfere intessute da synth, piano e chitarre pulite, praticamente onnipresenti.

Il lavoro racconta un periodo vissuto da una persona, attraverso molteplici stati emozionali collimanti con musiche e parole, che dalla perdita di tutto ciò che credeva importante, riconosce di aver perso primariamente se stesso, avviandosi alla ricerca di nuovo equilibrio.