OPERAPIA - Testo Lyrics borderline

Testo della canzone

La stanza è satura, malessere e negatività, ne fuggo, cerco il sole, magra mia consolazione… mi perdo per le strade, fra la gente, verso il niente, sfuggendo al mio dolore, calpestando il mio onore... l’ipocrisia ci avvolge…mi dilania, specie la tua, quando accarezzi questa repellente maschera mia. Ti ricordi in un prato e tu, sempre a fingere… e remavi con il vento in faccia, con le mani… ti ricordi allo specchio e tu, sempre a piangere… e parlavi di un improbabile domani. Spaccherò questo involucro per lasciarti qui, a distruggere tutto ciò che hai attorno… per vederti e convincermi che tu sei così, anche se questo cuore è ancora troppo caldo. Raramente mi hai capito… anche io ti ho capito raramente e quando ci siamo trovati nel fango non ci siamo capiti ugualmente . Al telefono tremo e tu…sempre a insistere, inquinando il mio cielo ormai troppo sereno. La commedia finisce qui…tutti a ridere, tutti a chiedersi se sono pazzo o solo scemo… Spaccherò questo involucro per lasciarti qui, a distruggere tutto ciò che hai attorno… per vederti e convincermi che tu sei così, anche se questo cuore è ancora troppo caldo. Per vederti e convincermi che non sono così, anche se queste unghie scavano sul fondo…

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati