Luigi Josè Minervini nasce a Maratea nel 1983 dove vive ancora adesso.Intorno ai sedici anni inizia a suonare la chitarra da autodidatta . Decide di puntar tutto sulla musica e così una volta diplomatosi frequenta il Dams di Cosenza dove troverà notevoli stimoli musicali. Comincia così ispirandosi alla vecchia scuola cantautorale (Gaber,Guccini, De Andrè ,Gaetano) a scrivere testi e a metterli in musica e in occasione dello scioglimento della sua band decide di provare a fare tutto da solo. Suonando nei locali della zona aggiunge nelle scalette i suoi brani che cominciano a suscitare particolare interesse. Nei suoi testi vengono evidenziati le problematiche sociali che non passano mai di moda come il lavoro che manca o che c’è ma non basta(l’aumento), la voglia di lasciare tutto alle spalle (ho lasciato)e usando metafore (il mercante e piove)riassume ciò che non va. Attualmente non ha pubblicato nessun album solo brani messi in rete con lo pseudonimo di pakiù .