Paolo Conte - Aguaplano testo lyric

TESTO

Un aeroplano
nell?aria bionda e calda
vola piano
lascia un bel mondo dal colore baio,
dove c?è il fiume di gennaio

Scendi, pilota,
fammi vedere, scendi
a bassa quota,
che guardi meglio
e possa raccontare
cos?è che luccica sul grande mare?

Ne sono certo:
è proprio un pianoforte da concerto,
dal suono avulto dal misterio,
un pianoforte a coda lunga, nero

Certo c?è stata
loggiù una storia molto complicata?
un piano a coda lunga in alto mare?

E dove c?è un piano
baccano,
ci sono occhi che si cercano,
ci sono labbra che si guardano?

Non mi fido,
in certi casi un pianoforte è un grido,
ci sono gambe che si sfiorano
e tentazioni che si partano

Gira pilota,
recuperiamo il cielo ad alta quota,
torna nel mondo dal bel colore baio,
trovami il fiume di gennaio

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Aguaplano si trova nell'album Aguaplano uscito nel 1987 per CGD Eastwest.

Copertina dell'album Aguaplano, di Paolo Conte
Copertina dell'album Aguaplano, di Paolo Conte

---
L'articolo Paolo Conte - Aguaplano testo lyric di Paolo Conte è apparso su Rockit.it il 2020-05-25 09:57:15

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • hellion173 2 anni Rispondi

    "Certo c'è stata
    laggiù una storia molto complicata,
    ci va una bella forza per lanciare
    un piano a coda lunga in alto mare"
    (Fatto salvo altri errori e refusi di battitura che non elenco, mi limito ad inserire la riga che manca, per chi volesse il testo esatto e non può verificarlo).

IL TUO CARRELLO