Paolo Conte - L'incantatrice testo lyric

TESTO

Ti chiami Ines, ma adesso il
Nome che porti è Judith
Forse un uomo in un attimo di
Confusione e lacrime
O tu stessa per dare
Una svolta alla vita
E ai segreti, sì
Hai scelto Judith
Judith sì, sì
Guidavo piano quel giorno
Sull’ottovolante dei secoli
Dei millenni, del freddo, del fuoco
Del vento degli attimi
La città sottostante era tutta
Una casbah di baratri
Lo specchio dei miraggi
Amore, amor


Oggi ho cercato il tuo cuore al
Telefono, non hai risposto tu
Era Ines, da molto lontano
Un lontano intoccabile
Era estate, ho sentito l’inverno
Arrivare dagli angoli
Da tutti i mille spifferi
Del nord

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone L'incantatrice si trova nell'album Una faccia in prestito uscito nel 1995 per CGD Eastwest.

Copertina dell'album Una faccia in prestito, di Paolo Conte
Copertina dell'album Una faccia in prestito, di Paolo Conte

---
L'articolo Paolo Conte - L'incantatrice testo lyric di Paolo Conte è apparso su Rockit.it il 2020-05-25 09:57:15

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO