Paolo Conte - Tango testo lyric

TESTO

Non c?è signora più elegante

seduta a questo ristorante

vicino a te io sono niente, è vero?

tu polarizzi l?attenzione

tu sei il centro d?attrazione

io: un anonimo signore e basta



No, no questa festa è per me

che ho creduto sempre in te

dal primo giorno, e ancora?

diversamente io sarei rimasto niente più

che un passante a cui si dà, ma guarda, a cui si dà del tu



Ma a certi sguardi della gente

non sai restare indifferente

e non rinunzi ad una sfida antica?

Sì, sei rimasta quel che eri,

una puttana, e sembra ieri

che ti ho strappata via dal marciapiedi

Eh, si, questa festa è anche per me

che una regina ho visto in te?

?

Sarà un?innata educazione

o un?assurda dedizione

che m?impedisce di gridare al mondo

che ti ho inseguita ed adorata

di devozione illuminata

come soltanto lo sa fare un vecchio

No, no questa festa è tutta tua?

?

Diversamente

a me non resta che un sorriso

molto ingenuo,

paradiso,

cara

ragazza?

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Tango di Paolo Conte:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Tango si trova nell'album Paolo Conte uscito nel 1975 per RCA.

Copertina dell'album Paolo Conte, di Paolo Conte
Copertina dell'album Paolo Conte, di Paolo Conte

---
L'articolo Paolo Conte - Tango testo lyric di Paolo Conte è apparso su Rockit.it il 2020-05-25 09:57:15

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia