Avant pop composer and performing musician

Paolo Tarsi, dopo essersi specializzato nello studio della composizione con il Premio Oscar Luis Bacalov, ha preso parte in veste di interprete/compositore a perfomance presentate in aeroporti, loft, gallerie e musei d’arte contemporanea quali il Maxxi (Roma), Centro Arti Visive Pescheria (Pesaro), Marcovaldo (Parigi) e in luoghi di culto della musica contemporanea come lo Spectrum di New York. Ha realizzato inoltre lavori per il cinema, video-opere, e installazioni per la filmArche di Berlino, Herbert Art Gallery & Museum di Coventry (UK) e il Musma di Matera. Collabora con musicisti dell’attuale scena elettronica, jazz, rock e hip hop provenienti da formazioni quali Afterhours, Area International POPular Group, Calibro 35, Litfiba, Diaframma, CSI, CCCP, Zona MC, Fauve! Gegen A Rhino, etc. Nel 2015 pubblica gli album “Dream in a landscape” (Trovarobato Parade) e "Furniture Music for New Primitives" (Cramps/Rara Records) a cui fa seguito l’EP “Petite Wunderkammer” (2016, Coward Records).