“Fuori tempo massimo” è il titolo del nuovo album di Paterlini, cantautore mantovano all’esordio discografico. Artista atipico, molto più di una sola

Emiliano Paterlini nasce a Mantova il 5/5/1984. Muove i primi passi nella composizione verso i 9 anni e a 12 ha le prime esperienze in studio di registrazione, sia come musicista che come fonico. Dopo una breve gavetta svolta tra gruppi jazz e covers, viene contattato da Gianni Dall'Aglio per partecipare a due progetti: come tastierista dei Ribelli (gruppo storico '60) e come tastierista del gruppo Drums Circle (con il quale incide il suo secondo disco). Ma la nostalgia per il Jazz si fa sentire: Paterlini forma il "Trio Duchamp" col bassista Ivan "Cianky" Cancedda e il batterista Paolo Casali. Nel 2008 fonda il trio “Intransito” con il quale si è esibito in importanti manifestazioni anche all'estero (tourneè in America, Albania e Bulgaria). Dal 2016 è elemento stabile del progetto “Swing Cooking Show” che unisce la cucina e la musica italiana. Nel 2017 produce il suo album d’esordio “Fuori tempo massimo” tra lo Studio Cosmica di Novellara e il Matrasound Studio di Mantova sotto la supervisione artistica di Daniele “Bengi” Benati (Ridillo).