i PELL(i)ER vivono e compongono in val di non, trentino. il posto più sbagliato per fare musica in una nazione dove fare musica è di per sè sbagliato. resistono come possono da qualche anno ormai. ciò che non possono ottenere se lo creano. registrano il singolo (fuckin' tale) nel 2003, prima testimonianza tangibile della loro esistenza. la b-side the good shepherd dreamt to fly, nonostante l'oscena registrazione in presa diretta, viene selezionata da anomolo per una compilation natalizia, vincono la prima edizione del concorso suoni universitari e, dopo i gradini inferiori del podio, raggiungono la vittoria alle selezioni regionali 2008 di italia wave. alcuni aggiustamenti di formazione nel corso degli anni portano all'attuale line up (massimiliano santoni: chitarre; tiziano rossi: batteria; ivano nicolodi: voce; gianni glorioso: basso). registrano "mONt" tra dicembre 2011 e marzo 2012. all'atracoustic studio di pordenone e in самиздат. lo producono assieme a the biomass strategy in murderous cows.