I Pentatonics, nati a Firenze nel 2001, offrono uno spettacolo interamente dedicato a sonorità “beat-rock”. Nello scorrere i brani dell’ampio repertorio si passa infatti dal beat‘60 italiano e anglosassone (con Battisti e Beatles in testa), al brit-pop‘90 targato Oasis e Blur, con alcuni riferimenti al rock’n’roll e alle “hits” pop-rock degli ultimi anni. La band però non si è limitata a riproporre le cover, ma ha lavorato per arrangiare tutti i pezzi con un sound assolutamente personale, fatto di melodie pop, chitarre ruvide, ritmiche marcate, voci e cori armonizzati e coinvolgenti, il tutto …