Perturbazione - Seconda persona testo lyric

TESTO

Se sapessi quante notti
passo a ripensare a te
quanto tempo e quanto spazio invece
passano di giorno
avrei voluto, avrei potuto
e ancora non vorrei
sarà il fiato che mi manca
o forse non ne ho

a me da questa parte del telefono
a me da questa parte

gli anni sono i tuoi capelli
un po' più lunghi e poi tagliati
ed io li ho visti, immaginati
senza avvicinarmi mai
non so dire se desidero
per me soltanto un vuoto
o se è l'immenso desiderio
senza fine che ho di te

di te da questa parte del telefono
di te da questa parte

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Seconda persona si trova nell'album Canzoni allo specchio uscito nel 2004 per Mescal, Sony BMG.

Copertina dell'album Canzoni allo specchio, di Perturbazione
Copertina dell'album Canzoni allo specchio, di Perturbazione

---
L'articolo Perturbazione - Seconda persona testo lyric di Perturbazione è apparso su Rockit.it il 2020-11-26 18:46:08

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO