“Finire nello specchio non è facile però esiste una reale possibilità”

“Finire nello specchio non è facile però esiste una reale possibilità”. A quanto pare i Phantorama sembrano essere finiti nello lo specchio e di uscire proprio non ne vogliono sapere. Si formano nel 2010 e suonano un basso arruginito, un paio di tastiere ed una batteria. I tre si cimentano in evoluzioni canore stravaganti cercando la formula magica per fondere genere musicali apparentemente distanti: sonorità imponenti e gravi, ambientazioni surreali e ballate grottesche, il tutto senza l’utilizzo delle chitarre. Le ritmiche incalzanti e i riff di basso distorto segnano un'impronta che sarà l'elemento identificativo del progetto musicale. Le influenze messe in comune sono tante dalla canzone italiana allo stoner, dallo swing al rock duro. Vincitori sezione nord Italia del MirtoRock 2014 (ME sul palco con gli Appaloosa) e il Pantera Rock Festival 2014 a Bientina (PI). Luglio 2014 aprono il concerto ai Marlene Kuntz al Farcisentire Festival.
Insomma provate ad immaginare i Phantorama sono come una finestra che affaccia su di un mondo incantato in decomposizione, è un ubriaco fradicio in fondo alla locanda, è una filastorpia, è la capacità di vedere i fantasmi.