La sua carriera inizia a 17 anni,( non aveva ancora terminato gli studi di pianoforte principale al Conservatorio G.Rossini di Pesaro), esibendosi con il suo gruppo davanti a RE HUSSEIN di Giordania, dove si trattiene per 3 mesi di concerti. Rientra in Italia e dopo il diploma al Conservatorio, lavora per Alfredo Rossi ( ARISTON MUSIC, quella dei Matia Bazar, Mannoia ecc..) in contemporanea sviluppa la sua attività live Piano e Voce a Roma all’Open Gate, locale di Alberigo Crocetta (quello del PIPER e di Patty Pravo). La sua permanenza a Roma si protrae e questo gli permette di lavorare in televisione. Lavora a Rai Due in programmi pomeridiani come intrattenitore musicale insieme a Fabrizio Frizzi e Rita Dalla Chiesa con la supervisione del carissimo amico Ezio Zefferi, allora Direttore di RAIDUE.Lavora e scrive musiche per il TG2 SPORT, con il Direttore di allora Beppe Berti. Nello stesso anno (1983) pubblica il suo primo singolo con la EMI Italiana “Dolce Annie”Progetto curato dal discografico Roberto Magrini, che ritroverà qualche anno dopo alla RTI Music e poi alla Sony Music. A Roma collabora con Marisa Laurito per un programma di RAIDUE sulla canzone napoletana, a questo scopo studia dizione di canto napoletano con Maria Scicolone (sorella della più nota Sofia Loren e madre di Alessandra Mussolini, con la quale partecipa ad un film e non è la prima ed unica esperienza di Lorenzo nel mondo del cinema). La sua creatività musicale si concretizza con la scrittura di un album. A Rimini, nel 1987 iniziano i lavori di registrazione all’ Heaven Studio di Mario Flores, laboratorio creativoe fucina musicale in cui sono nati i progetti dance di Claudio Cecchetto. Al disco album “Sognatori Erranti” lavorano musicisti di altissimo calibro, amici di Lorenzo. Il disco viene puubblicato con l'etichetta Nar/Ricordi, inizia l'attività promozionale su 400 emittenti private, RDS, Radio Rai Uno e DUE e Rai TV, Telemontecarlo e VideoMusic. Prosegue l’attività live di Lorenzo al Living Room di Montecarlo, SESTO SENSO CLUB(Desenzano D.G.) e tanti altri importanti clubs d’Italia da Bolzano alla Sicilia, di seguito inaugura il PRIMO PIANO (nato da una sua idea), lo spazio dedicato alla musica live del mitico PARADISO di RIMINI , sipario che lo vedrà artifice di indimendicabili serate. La mente artistica di Lorenzo e i tanti viaggi che fa in giro per l’Europa gli consentono di elaborare nuovi brani che successivamente si trasformeranno nell’album dal titolo “Like a greatest hits” dove canta in italiano, in inglese, e in lingua danese ( la Danimarca è la sua seconda patria) l’album è pubblicato da RTIMusic Nello stesso periodo collabora con l’amico Ivan Graziani con il quale condivide esperienze artistiche fino alla, purtroppo, sua scomparsa ( per ricordarlo, nell’album VIVO, Lorenzo gli dedicherà una sua personalissima rielaborazione di Lugano Addio) Prima di mettere in cantiere il 3° album, la RTIMusic gli propone di pubblicare un CD singolo dal titolo “IL TRENO” ( è stata una hit dell’estate 1995, programmatissima da RTL). Per promuovere l’evento discografico lo staff di SNDMUSIC decide di portare un treno di fine ‘800 sul Lungomare di Rimini la conferenza stampa viene effettuata a bordo, mentre il Treno viaggia sul lungomare, a luglio, tra gli sguardi stupefatti dei turisti, scortata dalle moto della Polizia di Stato, Una scena degna del Grande Federico Fellini!Dopo il singolo RTIMusic pubblica l’album CD Vivo –feeling, ( Vivo Feeling è una rielaborazione in stile funky con testo scritto in italiano da Lorenzo Piani di Feelings di Morris Albert). Questo nuovo lavoro si sviluppa a Bologna nel cenacolo di Lucio Dalla, che gli concede di utilizzare il suo brano “Cara” per una versione originale contenuta nel medesimo album. Responsabile artistico del progetto discografico è Marcello Balestra, allora editor di Dalla, ora AR manager Warner Music Italy, che lo affianca ad uno staff di giovani musicisti con i quali Lorenzo realizza un disco dalle sonorità ricercate e innovative. Il lavoro viene pubblicato da RTIMusic. La promozione è effettuata su centinaia di radio private in tutta Italia e si avvale della collaborazione di Radio Italia, Radio Rai International e Radio Rai uno e due. A livello televisivo sono realizzati due clip di “VIVO” e di “VIOLA” che vengono programmati dai principali canali di video. Lorenzo prende una pausa e si trasferisce al nord della Danimarca, dove continua la sua attività live nei clubs, e inizia a scrivere un romanzo. Qui matura, a seguito del gradimento del pubblico, del suo lavoro Vivo Feeling, l’idea di pubblicare nei paesi scandinavi questo CD. Ne parla con Roberto Magrini, che nel frattempo è passato in Sony Music /S4 il quale è entusiasta della proposta e con Romano Razzini si attiva per la riedizione di Vivo Feeling. Con una nuova veste. Dal 2000 Lorenzo Piani si occupa, inoltre, in veste di Direttore Artistico, del progetto per artisti emergenti nazionale BALLABELLARADIO FESTIVAL. In questi anni il festival è cresciuto molto grazie all’attività di ricerca di Lorenzo , il quale grazie ai rapporti che intrattiene in ambienti RAI ha raggiunto anche una visibilità televisiva su RAIUNO. Nel 2008 ha pubblicato il suo quarto album dal titolo Sorpresi dal vento. Nel 2011 esce il suo quinto album dal titolo La filosofia del CAM.