Pierpaolo Scuro nasce a Grottaglie (Taranto) nel 1987.
Attivo sulla scena musicale da più di 13 anni, negli anni si è destreggiato tra punk, indie rock, folk, blues, post rock e psichedelia, rimanendo però sempre fedele alle proprie inclinazioni e senza mai strizzare l’occhio alle tendenze e alle mode.
Ha fondato e militato in varie formazioni, come “SilenzioInsipido” e “Tuesday’s bad weather”, esibendosi in oltre cento occasioni lungo tutto il sud Italia e non solo.
Come solista, dopo i primi demo di rodaggio, ha prodotto due dischi di canzoni inedite, ovvero “Il sorriso di Harpo” (2012) e l’EP “E non basta chiudere gli occhi” (2014).
Nel 2016 esordisce anche come produttore, lavorando al disco "Lettere dal fronte", esordio da solista di Francesco Santoro (voce degli Anonima Folk, vincitori del prestigioso premio De Andrè nel 2004), del quale cura gli arrangiamenti, le registrazioni e i mixaggi.
Dal vivo è solito presentarsi in veste di one man band facendo interagire contemporaneamente tra loro voci, chitarre, tastiere e percussioni tramite l’utilizzo di una loop station, dando vita ad un live intenso, affascinante e decisamente inusuale.
Il 2017 è l’anno di “Tu che guardi”, secondo long playing da solista per il musicista tarantino, nato dopo una lavorazione di circa due anni.