Giacinto Piracci, presenta Persistence

Diplomato in Chitarra Classica e Musica Jazz al Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli, Giacinto Piracci ha l’opportunità di studiare con alcuni dei migliori jazzisti italiani e stranieri, e la capacità di calcare palcoscenici delle più importanti manifestazioni di musica Jazz in Italia, in cartellone con chitarristi di fama internazionale quali Bill Frisell, Steve Lukather, Larry Carlton e John Scofield, e ad altri festival, in seguito, come “Rumori nell’Isola” di Ventotene, Maratea Jazz etc. Con la Big Band Jazz di San Pietro a Maiella, partecipa, con arrangiamenti originali e ospiti vari (Sandro Deidda, Robert Bonisolo) a varie rassegne (Teatro S.Carlo di Napoli) e Festivals (Internazionale di Ravello, Nick LaRocca Jazz Festival, Leuciana Jazz). Chuck Findley, Don Moye, Andy Gravish, Emanuele Cisi, Fabrizio Bosso, Fabio Morgera, Luca Aquino, Roberto Ottaviano, Pietro Condorelli, Dario Deidda, Alfonso Deidda, Gerry Popolo, Daniele Scannapieco, Tommaso Scannapieco, Giampiero Virtuoso, Franco Coppola, Francesco Nastro, Marco Sannini, Giulio Martino, Leonardo De Lorenzo, Marco De Tilla, Sergio Di Natale, Andrea Rea, Daniele Sorrentino, Marco Zurzolo, Antonio Onorato, Emiliano de Luca, Francesco D’Errico, Fausto Ferraiuolo, Carlo Lomanto, Simone Clarelli, Ermanno Baron, Marcello Giannini, Vincenzo Lamagna, Giuseppe D’Alessandro, Livio Lamonea, Monica Pujia sono alcuni dei musicisti con cui ha l’onore di suonare in ritmiche diverse. Partecipa anche a lavori teatrali e di musica contemporanea come il “Don Chisciotte” di P.Marrone con voce recitante di Mariano Sigillo, con Gino Rivieccio, e collabora con il Teatro “Il Pozzo e il Pendolo” in varie rassegne, (Brividi d’estate all’Orto Botanico di Napoli, Scene d’estate nel borgo di Galdo) improvvisando musica su testi di , Gabriel Garcia Marquez, Fred Uhlman, E.Hemingway, Richard Bach, Erri De Luca, Maurizio De Giovanni e altri.