ritmo incalzante,testi profondi.

"Pois Noirs è un progetto che nasce ufficialmente nell'estate del 2010 a Castiglione delle Stiviere (MN), quando quattro ragazzi, già da tempo “amici e suonatori”, decidono di buttarsi ad occhi chiusi in un universo musicale fatto di sperimentazioni e di atmosfere sognanti, di tinte malinconiche intervallate da spiragli di luce; un universo che ha come nota caratterizzante la voglia di non porsi dei limiti né sotto il profilo esecutivo né sotto quello interpretativo. Ed è proprio di limiti che parla la musica dei Pois Noirs, dei limiti labili che separano la realtà dall'inganno, dell'illusione di vivere liberamente la propria vita e le proprie scelte che si scontra con i dubbi di chi riaprendo gli occhi si rende conto di stare ancora sognando. Chitarre distorte frequentemente modulate colorano l'incedere calzante e mai banale di creato da basso e batteria; tastiere e voci permettono ai vari brani di fluttuare costantemente da momenti dilatati e caldi a melodie serrate, cariche di corpo ed incisività. Le liriche sono espresse in lingua italiana per una esigenza comunicativa e nella speranza che in un prossimo futuro si possa conoscere un nuovo corso per la musica indipendente e alternativa italiana. Una scelta nata anche per sfidare l'idea che un pezzo per “spaccare” debba essere in inglese e debba fare il verso alla miriade di gruppi indie, garage o rock'n'roll inglesi e americani. I ragazzi si sentono francamente soddisfatti dei concerti, concorsi ed esibizioni fin'ora affrontate senza nascondere di aver ricevuto molti incoraggiamenti e critiche positive. La formazione è così composta: Riccardo Taffelli ( voce / chitarra ); Francesco Saviola ( batteria / seconde voci ); Matteo Capacchione ( basso ); Giovanni Zani ( tastiere / seconde chitarre ). I Pois Noirs hanno appena terminato l’incisione del primo EP prodotto e registrato da Fausto Zanardelli (in arte EDIPO) e contenente 5 brani inediti del loro repertorio."
MINIMAG Gennaio 2012.