Band pop rock dalle forti influenze britanniche

Nel maggio del 2005 a Mezzolombardo, in un ex spumantificio in disuso, si tenne una manifestazione che ha dato a molte giovani band della zona la possibilità di esibirsi finalmente su un palco… Quel giorno con gruppi diversi suonarono quelli che anni dopo si ritrovano nell'attuale band dei Poor Works.

Nell'estate del 2008 cominciava a bollire in pentola qualcosa, che però non era ancora definito: tante le idee, tanti ritrovi, qualche bevuta… alla fine, ai primi di settembre, il ritrovo, finalmente risolutivo, in una cantina affollata per una festa in paese, Mezzocorona, riescono a definire a grandi linee il genere: la musica britannica.

Tutto era pronto: il 6 marzo 2009, i Poor Works, sulle note di Start Me Up dei Rolling Stones, iniziarono il primo dei loro concerti che, al suono di Beatles, Rolling Stones, Queen, Oasis e Coldplay, li fecero apprezzare nelle serate e negli eventi di una zona sempre più ampia.

Affermati come cover band ormai in tutto il Trentino Alto-Adige, che ha ballato e cantato sotto la carica travolgente che il gruppo presenta sul palco, i PW si presentano ora con un'ulteriore prova, nel 2013 decidono di registrare un disco di pezzi originali che promette di mantenere la stessa carica e la stessa grinta che fin'ora li hanno contraddistinti. Il disco si intitola "Colours of Us", è composto da 11 pezzi in lingua inglese, dieci originali ed una cover riarrangiata per l'occasione. Si parla di Colori, intesi come sfumature nella personalità di tutti coloro che stanno vivendo questa nuova generazione un po'spaesata, ma che, in fondo, sa che proverà a "combinare" qualcosa di buono.

Nel 2015 decidono di cambiare pagina e sfidare di nuovo se stessi creando una versione italiana di un brano dell'album (3 Minutes) che diventa "Autoscatto" e riscute un buon successo su Youtube.

Per il prossimo singolo decidono di affidare l'arrangiamento della propria musica ad un professionista come Valerio De Paola ed insieme a luglio 2015 fanno uscire il singolo "in Volo", il primo brano per loro ideato in italiano.

La nuova sfida per la band è un nuovo disco interamente in italiano per il 2016!