Anno 2003

Andrea Concas e Gaetano Garau, rispettivamente tastiere e voce amici da vecchia data non solo musicalmente si uniscono.


Il progetto non ha un fine, un indirizzo, una via, ne se ne prospetta uno, fatto che fa nascere la voglia di sperimentare “nuovi” linguaggi musicali non conformi alle precedenti esperienze.
Minimali, tastiere elettroniche e voce,
PULVINAR

Esordiscono live in un noto locale cagliaritano per una manifestazione regionale.
Suonano con BUGO ( eccentrico artista ) a Sanluri dove
Marcello Garau si unisce alla chitarra

Si esibiscono in vari locali cagliaritani e dell’ hinterland e fino al 2006 condividono il palco con vari artisti/gruppi sardi e nazionali (elio e le storie tese/offlagadiscopax)“incidendo” il loro primo promo 2004 (5 tracce)interamente autoprodotta con scarsissimi mezzi e con la partecipazione, in "Pappetti" e in alcuni live, di Danilo Spiga.

I Pulvinar si rinominano in A.G.M.PLAX.
La sostanza non cambia, sperimentazione e ricerca di nuove sonorità dall’elettronica alla psichedelica, rock, punk, unita all’originalità della loro proposta scenica dal vivo.
Si unisce al basso Oskar Zanetta (oz) e i PULVINAR/A.G.M.PLAX si rinominano in A.G.M.O.PLAX
e nasce il secondo promo 2008 (tre tracce) anche questa interamente autoprodotta con scarsissimi mezzi.
Oz esce dal gruppo ma il trio prosegue le date e si concentra principalmente nalla registrazione de

"LA CHIAVE"

sotto il nome di PULVINAR PLAX

I brani nascono da semplici riff/loop a volte quasi banali per poi essere elaborati e arrangiati, riadattati, uniti a piccoli pensieri quotidiani, a tratti scomodi a volte attuali che cercano di trasmettere, attraverso anche un certo stile, un minimo di piccolissima e remota emozione a chi ascolta.

www.pulvinarplax.com