"i cora sono stefano michele e tommaso. i cora suonano rock. i cora potrebbero anche scegliere di restare in silenzio per altri 27 anni. i cora fumano ma la madre non lo sà. i cora possono anche spaccarti i timpani. dipende tutto da che giorno è, di domenica sicuramente no." I Cora nascono nel 2005. Dopo una lunga esperienza maturata in sede live nei vari locali della regione Marche (show, festival e concorsi) e la produzione di alcuni demo, i tre, nell’estate del 2007, decidono che è ora di fare sul serio e subito cominciano a lavorare sulla stesura del loro primo album. A dare man forte al loro progetto ci pensa il Red House Recordings di Senigallia (ormai noto nell’ambiente indipendente italiano per aver collaborato con band del calibro di Three Second Kiss, Uzeda, One Dimensional Man, Linea 77…) con il quale la band firma nella stessa estate un contratto di coproduzione dell’album sotto la guida di David Lenci. Per quanto riguarda i dettagli tecnici dell’album dal titolo “l’aria che respiro soffoca” in uscita a febbraio 2009 con JESTRAI, oltre alla presenza di David Lenci dietro la console e Manuel Volpe assistente e additional engineer è da sottolineare la partecipazione del celebre Bob Weston del Chicago Mastering Service (bassista degli Shellac e braccio destro di Steve Albini) che ha curato il mastering dell’album.