A meta' tra noise e le radio songs, i Radionoiz raccontano il fruscio di fondo della vita quotidiana muovendosi sui binari di un rock post seattleiano con sonorita' che ricordano quelle di QOTSA, Stone Temple Pilots e Foo Fighters, ma con evidente passione per il rock americano piu' classico e cantautorale come Traveling Wilburys, Camper Van Beethoven e Grant Lee Buffalo. Tutto con testi italianissimi. Mick Castellana, cantante e bassita, influenzato dalla cultura blissethiana del multiplo, dal grunge e dai noir di John Lansdale, scrive storie contorte dove si intersecano 1000 personalita' differenti... eclettico autore, nato a Catania, citta' rock per eccellenza, dal 2005 al 2007 e' il bassiata sia live che in studio di "Brando & Congopower Trio", formazione che sforna un album di grande rock (Boogiee Nights!) prodotto da Edel con edizioni Emi, nel quale Mick collabora anche alla stesura dei testi. Sempre nel 2007 suona il basso nell' album di Senit prodotto da Panini e nel 2008 registra il basso nel brano "Ribelle" di Ariel. Sergio "Sr.Geeno" Ratti, batterista, si forma sotto la guida del maestro Sandro Lorenzetti, dal 1998 al 2003 fa parte dei "Sungift", formazione con la quale gira l'Italia suonando centinaia di concerti ed ha l'occasione di aprire per Deep Purple, Vasco Rossi, Bob Geldof, Jethro Tull, Gotthard, Giorgia, Jeff Beck, Steve Lukather, Larry Carlton. Ha suonato con: Aida Cooper, UGP, di Angela Baggi, Silvana Lorenzetti, Ronnie Jones, John Henry, Larry Ray, Isabella Casucci, Roberta Grana, The Trip e Senit aprendo i concerti di Zucchero e Renga. Sempre per Senit nel 2007 registra la batteria di alcuni brani dell' album prodotto da Panini. Gian Marco de Feo, chirattista, ha fatto parte per 10 anni dei "Sungift" aprendo i concerti di Deep Purple, Jeff Beck, Vasco Rossi, Ani di Franco, Gods of Metal, Steve Lukather, Larry Carlton, Gary Moore, Bob Geldof, Jethro Tull.... dal 2006 suona la chitarra elettrica solista nella band di Maurizio Vandelli girando tutta l' Italia. Nel 2007 ha suonato con Senit aprendo le date del Fly Tour Italiano di Zucchero e Francesco Renga. La band si forma poco piu' di un anno fa', prorpio durante le registrazioni dell' album di Senit "Un tesoro e' necessariamente nascosto", esperienza in comune per tutti e tre... Tra una session e l'altra, di fronte ad una tazza di caffe' nel bar di Fausto in via Bonghi a Milano, i futuri Radionoiz si raccontano esperienze, passioni e soprattutto inclinazioni musicali, band preferite e stili suonati... L' idea di unirsi e fare una band nasce quasi spontanea. I brani arrivano immediatamente e i Radionoiz, nel 2009, decidono di chiudersi in studio, questa volta per incidere la propria musica. Guidati in un primo momento da Brando e successivamente da Enea "il Conte" Bardi, registrano un disco di puro rock, suonato dalla prima all' ultima nota, quasi live alla Pearl Jam. L'album prende il nome di "Multiplo", la prima traccia di dieci, e i mix vengono ultimati al Jungle Sound di Milano da Matteo Sandri e dallo stesso Enea Bardi, diventato oramai membro onorario della band oltre che produttore. Il mastering di Ryan Smith allo Sterling Sound di New York completa un gran disco dal sound originale, con una track list concepita come un piccolo viaggio in cui i testi si muovono follemente su un groove elettro/acustico