I Radon si formano nel 2002 a San Giovanni in Persiceto, provincia di Bologna. Agli inizi non sono altro che liceali casinisti, la musica è un modo per divertirsi e fare baldoria alle feste; con gli anni, il gruppo matura, e parte con un vero e proprio progetto musicale. La formazione attuale, di 4 elementi, è formata da Arcuri Viames (chitarra ritmica e voce), Arcuri Antonio (chitarra solista e cori), Marco Serra (batteria), e ha completato la sezione ritmica Andrea Marchesi (basso). Le canzoni hanno sonorità pop, e rileggono la tradizione della canzone italiana. Dominano le chitarre, sia acustiche che elettriche, ma negli arrangiamenti usano anche le tastiere e il violino. I testi, ironici, taglienti, descrivono con energia storie d'amore, riflessioni, parlano di omicidi, di Bologna, di poesia. L'attività live è concentrata soprattutto in Emilia Romagna; tra le esibizioni più importanti il Naima di Forlì, il teatro comunale di Sulmona, il Transilvania di Bologna, il Que me meo di Argelato. I Radon, dopo vari cambi di formazione tra il 2003 e il 2006, vedono l'entrata di Arcuri Antonio e Marco Serra, che si aggiungano al nucleo pre-esistente formato da Arcuri Viames e Giacomo Marchetti. Dopo l'incisione di un paio di demo e una prima attività live, vincono nell'autunno 2006 lo Shangri-là for Music (il primo passo verso il progetto del primo album, poichè il primo premio è l'incisione di dieci brani). Inoltre sono finalisti nello stesso periodo a Rock Targato Italia e al Premio Augusto Daolio. In questo periodo particolarmente florido, viene realizzato il primo videoclip con il video-editor Antonio Pupa, presentato su Canale11 (Imola) e Videoregione (Forlì). Dopo questa fase una svolta, cominciano le incisioni alla A.M.Production, lo studio con cui i Radon lavorano ancora oggi; nel 2008 tutti gli sforzi vengono tesi verso la registrazione di "Radon". Il cd viene presentato nel luglio 2008 in un bagno di pubblico, alla festa dell'unità di S.Giovanni in Persiceto; è anche il periodo in cui la band cambia bassista, e Giacomo Marchetti lascia il posto a Andrea Marchesi. A questo progetto hanno partecipato musicisti titolati e di grande esperienza, che hanno dato una marcia in più alle possibilità della band. Sono stati scritti articoli sul disco dai giornali "La civetta news", "Apertamente", "La provincia Kr", "Il resto del Carlino"; inoltre, è stato presentato su "Ciao Radio", e sulle televisioni "Videoregione" e "Canale 11". E' tuttora in corso il progetto del secondo album, che verrà registrato alla A.M.Production di Bologna; l'uscita è prevista nel giugno 2009.