20/02/2009

Folk a base di chitarre e gran cassa, suonato con impeto e attitudine punk. Una voce che gratta come carta vetrata e suona calda e familiare, un ritmo che ti entra in testa in un istante. Sporche, grezze, urticanti, queste poche tracce sanno di sudore, semplicità e Rino Gaetano, ma soprattutto possiedono una personalità fortissima. Merito di musiche essenziali e immediate, ma anche di testi tesi e ossessivi, che usano il non-sense per dare vita a un mondo denso di irrequietezza e non privo di connotati inquietanti. Il buono messo in mostra in precedenza in un demo trova compiutezza e conferme in questo EP. Insomma, le sensazioni sono ottime, i pezzi più che coinvolgenti ed è tanta la voglia di un folk ruvido e istintivo, che ti prende a schiaffi e ti sveglia. Finalmente.

Commenti (14)

Carica commenti più vecchi
  • Pietro Bongiorno 08/06/2009 ore 22:52 @verbero

    grandi grandi!!!! mi fate sballare!!!!:):):):)

  • Riccardo Sensi 24/07/2009 ore 18:16 @gelasio

    Siete forti!

  • Chiara Longo 21/12/2009 ore 09:38 @vanabass

    Forte! Bravissimi!

  • Paolo Rosetti 09/03/2010 ore 11:42 @drugo0972

    Li ho ascoltati l'estate scorsa a Castelbuono (PA), e sono rimasto impietrito, a bocca aperta, per tutto il concerto. Semplicemente straordinari

  • Grazie Mario 19/04/2011 ore 13:34 @graziemario

    gasano un bel po

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati