02/06/2009

Per dirla tutta: ad averne così. Per concludere dall'inizio questo breve spazio dedicato ai No Strings Left: ad averne così! A mangiate. Nonostante qualcosa che diresti già ascoltata, in quel ritmo incalzante e quell'alone tipicamente inglese; nonostante qualcosa che diresti prevedibile quando oggi probabilmente la prevedibilità si mette sul conto pure degli sperimentatori più arditi.

"Street Sailors' Romance" è il primo EP di questa band napoletana. Cinque canzoni col pepe al culo. Rapide ed efficienti. Indie di ispirazione. Punk di influenza. Pezzi improntati felicemente su un suono britannico teso e sparato. Un rullante picchiato a secco. Una voce calda e pulita, concentrata e perfettamente mischiata in un suono ruvido eppure amante delle belle melodie.

E se è vero che qualcosa a volte manca di sale, il condimento è abbondante al giro successivo e tutto alla fine si quantifica secondo natura (e se poi la natura te la danno pure gratuita via download allora tutto quadra). "Street Sailors' Romance" è un EP che è più che un'ottima presentazione. Amante dei suoni indie più graziosi come del punk più aggraziato. Amante del sole e dell'afa estiva, con le sigarette smorzate a metà ed i libri lasciati aperti ché fuori c'è il sole.

---
La recensione No strings left - Recensione - Street Sailors’ Romance di alex urso è apparsa su Rockit.it il 23/07/2019

Commenti (5)

Carica commenti più vecchi

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati