< PRECEDENTE <
album The Emancipation of elizabeth - Chantry

recensione Chantry The Emancipation of elizabeth

2009 - Metal

RECENSIONE
01/04/2010

Chantry è il progetto solista e solitario di Alessandro Monopoli. Un progetto metal. Un progetto dove Alessandro si lancia da solo nello sfidare un genere difficile, sotto ogni punto di vista. Solo nell'iniziale "Shine" c'è l'aiuto di Federica Sabatini (unica parte vocale dell'intero disco) che riesce a portare nel brano atmosfere degne dei Lacuna Coil. I pezzi a seguire, invece, sono quasi tutti esercizi di tecnica e stile, tipicamente metal, alla ricerca di una forte resa sonora dal sapore epico (soprattutto brani come "Emergence" e "Red Roses In the Snow"). Capitolo a sé per "That Night" che rientra in una chiave più armonica ed armonosia, sospesa tra un mix di musica celtica e flamenco. Tutto il resto è invece da metallaro a metallaro, un discorso monocorde e diretto. Non c'è possibilità di intromissione per coloro a cui il genere non piace. Anche tracce come "L'amore per l'ultima volta" nascono da buone idee ma poi si scontrano inevitabilmente contro un muro "sociale" e musicale.

Un ottimo disco per coloro che amano queste sonorità. La tecnica c'è ed è molto alta e gli assoli sono potenti. I restanti ne staranno alla larga.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti