< PRECEDENTE <
album Happiness is a Knob cigar - Knob

Knob

Happiness is a Knob cigar

2001 - Lo-Fi, Stoner, Grunge

RECENSIONE
15/01/2001

Italiani di nascita, ma a sentirli tutto sembrano fuorche' abitanti della penisola. Si chiamano Knob che puo' significare protuberanza ma anche manopola di una radio... a giudicare dalla copertina e dal titolo "Happiness is a kind of Knob cigar" forse il vero significato va riferito alla prima parola, ma in realta' la musica di questi ragazzi sembra seguire l'andamento sonoro provocato dalla rotazione casuale di una manopola per la sintonia delle stazioni...

Quando si e' grado di pastrocchiare un brano accattivante e delizioso come la fantastica Sevenfold, vuol dire che si sta lavorando con una buona dose di talento a sorreggere le idee... stesso dicasi per la folle rumorosita' di Reportage sapiente frullato di grunge e swing che non lascia nemmeno il tempo di chiedersi cosa stiamo ascoltando...

A questo punto verrebbe in mente di prendere questo CD e cominciare a tempestare tutti i direttori artistici per minacciarli fisicamente nel caso non volessero produrre questi ragazzi... e invece il CD cambia di colpo direzione, come se fosse sorretto da un'ispirazione completamente diversa...

Il grunge "carino" di E-blunder lascia pensare a un intelligente riempitivo, ma il madseasoniano lamento di Scab comincia a far venire qualche dubbio...

Abbastanza inutile la violenza vedderiana di L (please don't kill me), niente da segnalare nel Soundgarden-soundlike di Atypical Super Hero.

Per fortuna la struggente melodia pizzicata di Forerunner risolleva decisamente le sorti del lavoro che sembrava caduto in una melma scontata e inaspettata. Stesso discorso per la strumentale ottava traccia senza titolo che chiude il lavoro togliendomi dallo sconforto in cui ero caduto dopo l'entusiasmo iniziale e ripresentando la parte migliore dei Knob, alle prese con tocchi rumorosi, sottili intrecci chitarristici, trovate improvvise, brusche pause, deviazioni oblique, fraseggi di classe...

A questo punto e' difficile dare un giudizio univoco a questo CD che presenta momenti a dir poco scintillanti e cadute assolutamente incomprensibili, quasi ci fossero due anime diverse in lotta tra loro.

Rimango in attesa di ricevere al piu' presto altro materiale per poter capire se si tratta dei soliti inutili o di nuove forme di genio creativo.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >