< PRECEDENTE <
RECENSIONE
16/01/2001 di Massimo Del Papa

Il metal più gentile, quello che non si vergogna di citare la musica classica (andate al pezzo n. 10, qua sotto, se non mi credete): tra certi fugati di Bach, i Nine Inch Nails ultimi, certamente meno dirompenti, alcune sventagliate di chitarra non proprio fresche di giornata e certi passaggi melodici, troppo melodici. E in più synth a palla, come nella più ostinata tradizione hard/metal commerciale a stellestrisce.

Tanti musicisti, tanti ospiti, tante cose già fatte per questo Giuseppe Iampieri di Avezzano; tra le quali alcune collaborazioni per artisti sanremesi, e si sente. Non vuol essere un pollice verso, quest’ultimo, anzi: la capacità di suonare c’è tutta. Ma è questione di scegliere, se si vuole andare sul rock, sul classico o, appunto, in carrozza al festival dei fiori: tutto quanto non è giusto, e non si può.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >