Il Pianto di Rachel Cattiva Sottobosco 2000 - Punk, Metal, Hardcore

precedente precedente

L’impressione che deriva dall’ascolto di questo cd è positiva, largamente positiva, sotto svariati punti di vista. Il lavoro si snoda in cinque tracce, (tutte registrate in presa diretta) quattro accompagnate dal cantato (in italiano) ed una strumentale…una sorta di “spora”, per usare un linguaggio caro al sempre più ampio gruppo di estimatori dei Marlene Kuntz, che forse, tra le sue fila, annovererà anche qualche componente dei “Rachel cattiva”.

Numerosi e forti, infatti, sono i richiami al sound del gruppo di Cuneo; ma i meriti degli autori di “Sottobosco” (questo il titolo del cd), vanno ben oltre i richiami o le somiglianze con uno dei migliori gruppi italiani. Il muro sonoro è costruito su potenti ed efficaci riff di chitarra, che caratterizzano quasi tutte le tracce, e da un gran lavoro della sezione ritmica. La voce è potente, strappata, stridente, aspra, non certo per “puristi”, ma perfettamente incastrata nel sound del gruppo, acido, pungente, sferzante.

Le prime due tracce lasciano senza respiro e si distinguono per irruenza ed esplosivita’. La terza è la strumentale, molto “kuntziana” …si ha quasi la sensazione di poter essere ipnotizzati dal suono proposto, di grande effetto. Forse la traccia migliore dell’intero lavoro. La quarta, che da il titolo al cd, è la più particolare e atipica, si snoda quasi in punta di piedi, condotta con grande ironia e classe. Ottimo l’effetto ottenuto con la chitarra, quasi in sottofondo, ma costantemente presente. Con l’ultima traccia il suono (e il cantato) ritornano alla forza, alla potenza, alla rabbia.

Nonostante i punti di contatto con il sound di band più famose (penso anche ai Rage against the machine) che potrebbero far pensare ai “Rachel cattiva” come a semplici emulatori, mi sento di poter dire che originalità e fantasia non mancano in questo lavoro anche e soprattutto a livello di arrangiamenti, sempre molto curati e particolari.

---
La recensione Sottobosco di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2001-01-20 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia