< PRECEDENTE <
album No Autostop Brando (Orazio Grillo)

recensione Brando (Orazio Grillo) No Autostop

R.A.M. / Sony BMG 1999 - Rock'n'roll, Pop

RECENSIONE
15/10/1999 di Marco 'Joe' Giovannelli

Non male, non male davvero. Non conoscevo Orazio Grillo, detto Brando, non l'avevo mai sentito, e devo ammettere che questo suo CD mi ha favorevolmente colpito. Certo, non siamo di fronte al disco del secolo, ma ciò non toglie il buon lavoro fatto dal cantautore catanese. Le 10 tracce sono molto brevi ma sicuramente incisive, immediate, orecchiabili. Alcune musiche ricordano vagamente il rock alla Ligabue (tanto per fare a tutti i costi un paragone), in altre l'influenza di Jovanotti, che ha collaborato alla stesura di 3 canzoni, si fa sentire (soprattutto in "Bellezza mia", che tra l'altro non mi ha colpito molto, forse proprio per questo motivo...), altre ancora sono più pop. Nel complesso non sono ricercatissime, sia a livello di melodia che di arrangiamenti, e risultano a tratti un po' ruvide, ma probabilmente la cosa è voluta. I testi non presentano passaggi ermetici, sono insomma "facili". Ma tutto questo permette un assorbimento immediato delle canzoni, che poi magari ti capita di canticchiare senza neanche accorgertene. Gli argomenti trattati sono piuttosto vari, ancorché canonici, si passa dalle "solite" canzoni d'amore ("Innamorati", molto estiva, e "Navigando", veramente splendida), ad altre che raccontano storie o situazioni comuni o ancora persone e personaggi che tutti potremmo aver incontrato ("Jimmy Pop", "Diventeremo grandi" e "Chi m'aveva detto"), o altre ancora, come in "Ubriaco", in cui si sogna un mondo finalmente più tollerante e vivibile. Nel complesso comunque nulla di nuovo, ma non per questo disprezzabile. La cosa che invece mi è piaciuta poco è l'eccesiva "brevità" di alcuni pezzi, che risultano a volte poco curati, soprattutto per quanto riguarda le sonorità, un po' anonime. Insomma, il disco è abbastanza vario, sia per le musiche che per i testi, e, ripeto, mi ha parecchio sorpreso. Non è un capolavoro, ma è sicuramente piacevole e molto orecchiabile.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani