07/02/2001 di Enrico Rigolin

Trattasi di otto tracce recentemente riversate su cd-r dal titolo “Stone” della band Eretica Valeria, due delle quali risalenti al '95, le rimanenti invece registrate nel '97.

Cantate in inglese, le otto composizioni potrebbero essere classificate alla voce "stoner-sonico" e può andare più che bene: ci si muove difatti su territori già ampiamente esplorati dalla solita Gioventù Sonica in tempi ormai remoti, ma anche e soprattutto dalle desertiche parti tanto care ai disciolti Kyuss e relative filiazioni, con pesanti riff di matrice hard, essendo invece pressoché assente la componente blues e ridotta (purtroppo) al minimo quella psichedelica.

Queste (ormai datate) registrazioni ci dicono di un gruppo dotato già di un ottimo sound ed impatto, pur trovandoci - sia ben chiaro - all'interno di un genere come si suol dire "ben codificato" e in cui probabilmente tutto è stato già detto dai maestri americani, eppure fa piacere trovare anche una band italica alle prese con simili canzoni.

Pesanti come macigni, lo dice il titolo stesso, tant'è che alla lunga possono - va ammesso- anche stancare l'ascoltatore poco predisposto, ma va certamente dato atto anche che non manca la padronanza della materia: restiamo in attesa di sapere / sentire cosa combinano oggi gli Eretica Valeria, curiosi di sentirne l'eventuale evoluzione ed il progresso, se c'è stato.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati