Marco Cavicchioli 'krizi 2000 - Cantautoriale, Pop, Elettronica

precedente precedente

Il piemontese Marco Cavicchioli non nasconde minimamente le sue intenzioni pop, a partire dai punti di riferimento citati: "'krizi" e' una "raccolta di 13 canzoni d'autore inedite" collocate dall'autore nella "sfera di appartenenza di musicisti italiani dell'ultima generazione come Max Gazze', Carmen Consoli, Niccolo' Fabi, Alex Britti, Daniele Silvestri, Subsonica, Bluvertigo, fino ad arrivare agli estremi di 99 Posse e Prozac +".

Alcuni di questi riferimenti mettono gia' una certa inquietudine (i soliti pregiudizi?), ma bastano pochi minuti per ristabilire le gerarchie: "'krizi" e' nettamente piu' in basso dell'album peggiore dell'artista tra i sopra citati che vi sta meno simpatico. Qualunque esso sia.

Dispiace infierire, ma forse concentrare le energie su un numero piu' limitato di pezzi avrebbe potuto portare risultati migliori sia a livello di basi sia di testi, viste anche le variegate credenziali che Cavicchioli esibisce in entrambi gli ambiti: e' inquietante che i momenti musicalmente meno infelici vadano cercati nell'arrangiamento "celtic-kitsch" di "Cieli d'Irlanda" o nella telefonata apertura piano e voce di "Il nostro sogno", mentre il resto sembra una raccolta di pezzi usciti dai peggiori incubi da piano bar: frettolose programmazioni da pop (leggerissimo) anni '80, qualche traccia preincisa e tastiere prolisse che vomitano tonnellate di melassa.

La voce, sempre in primissimo piano, non e' certo impeccabile, e infila a volte vocali incomprensibilmente larghe e/o nasali, a volte tentativi mal riusciti di virtuosismi evitabili, a volte testi di una prevedibilita' imbarazzante, a volte maldestre e pretenziose citazioni di area filosofica: ne risulta un ascolto estenuante, aggravato dalla lunga durata del CD-R, e davvero poco incisivo.

Un po' poco per uno che, sulla carta intestata della nota stampa che accompagna l'album, ha scritto in caratteri poco discreti: "la musica ha intrapreso nuove vie: Marco Cavicchioli - compositore".

---
La recensione 'krizi di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2001-02-14 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia