Split Split 2009 - Noise

Split precedente precedente

Hai presente quando ti fischiano le orecchie per una giornata intera? Io lavoro vicino ad un'officina dove – il più delle volte – riparano i clacson. Diciamo che dopo un po' ti abitui e trovi rassicurante quel tappeto di barriti monotoni mentre il silenzio di casa diventa, stranamente, pauroso. Potrebbe essere una qualsiasi parabola noise rock di un adolescente. Ma è così.

I Drink To Me e gli Edible Woman stampano un piccolo sette pollici bianco che sembra voler testimoniare il loro personale, odierno, punto di vista riguardo la poetica del rumore. Sempre pop, ma meno leziosi, i primi decidono di non aver più timore di nulla e affondano le braccia in un delay che lascia finalmente pascolare le onde quadre con quella libera e animalesca attitudine orgogliosa che solo le bestie domestiche sanno apprezzare davvero. Gli Edible Woman fanno il contrario: partiti cinque anni fa con un macigno di rara spigolosità come "Spare Me/ Calf", scoperto il synth pop applicato alla ciclicità ossessiva nello "Scum Album", ora sciolgono il fascio di nervi e "The beat goes on" suona quasi confortante nel suo incedere lento e rotondo. Senza perdere in potenza acquistano nuove chiavi di lettura, mica un cattivo affare. Due bei pezzi e due band ormai sicure di aver trovato qualcosa di buono nel proprio approccio alla musica. Il resto va da sé.

---
La recensione Split di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2009-12-01 00:00:00

COMMENTI (2)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • ictus 12 anni Rispondi

    e i loro ultimi "Brazil" e "Everywhere At Once" sono due album con i controcoglioni...

    due dei migliori album dell'appena iniziato 2010...

  • smartzrecords 13 anni Rispondi

    Yo! Se qualcuno lo vuole è in vendita nel nostro shop: rockit.it/smartzrecords

    Ciao!

IL TUO CARRELLO