02/02/2010

Ho voglia di andare ad un concerto. Di quelli estivi nelle feste infangate con il profumo di grigliata, che quando inizia il temporale si corre ai ripari sotto i tendoni di fortuna. Ho voglia di un concerto in maniche corte, ma lo voglio adesso che il giardino è bianco di neve. Un concerto che sia estivo nel suo spirito di immediatezza e leggerezza, ma che mi possa godere anche davanti alla cioccolata calda in quel bar familiare tanto piccolo che ha sempre le finestre appannate. Ho voglia di sentirmi giovane, io che non sono vecchia… Ho voglia di sentirmi ancora un po' adolescente, quando gli Smashing Pumpkins erano ancora loro, con le loro ballate struggenti, con quella voce tanto particolare che ti catturava, con quel ritmo rock che ti estraniava da tutto il resto. Quando i Verdena erano alle prime armi e noi li conoscevamo perché quasi vicini di casa. Non voglio troppe sperimentazioni, strumentazioni strane, voglio rifugiarmi nel classico sound rock di batteria, basso e chitarra. Voglio distinguere le note dei giri di basso. Ho voglia di canzoni piene di verve, di testi che raccontano qualcosa, di ritornelli che io, senza memoria, possa subito ricordare e canticchiare grazie al perfetto impianto melodico.

Voglio la nuova generazione dell'indie-rock e lo so che i Nadar Solo fanno al caso mio. Subito accattivanti con l'apertura di "7 anni" uno dietro l'altro i dodici brani non sono mai scontati e entrano subito nelle orecchie. Sono freschi e geniali, prendono ispirazione sì da Verdena, Smashing Pumpinks e anche dagli Afterhours, ma rimangono originali e non sterili copie: ascoltare "5 secondi " per credere. Quando il bisogno di evasione arrivare all'apice, loro rappresentano un perfetto piano per fuggire.

Commenti (21)

Carica commenti più vecchi
  • Edoardo Molinetti 22/02/2010 ore 13:22 @mulaccio

    Sentiti su Virgin l'altro giorno. Ottimo alternative-rock potente, incisivo e con testi interessanti e importanti!
    10 e lode!

  • gianluca platania 23/02/2010 ore 12:12 @emago

    Mi piacerebbe perdere un momento per spiegare che quando il cielo piove non ha tempo di ascoltare (...)
    Le 100 cose. Nadar Solo
    100 buoni motivi per "Fuggire", primo fra tutti un sano e deciso rock!

  • Daniele Celona 23/02/2010 ore 13:47 @madokaslover

    Avanti tutta bro' !

  • erica gallo 24/02/2010 ore 20:23 @erica81

    Nadàr siete come sempre travolgenti! una fan di vecchia data:]

  • Fabrizio Porro 30/04/2010 ore 16:35 @fabulousfab

    Questo disco è veramente bello. Ma lo sapevo già 10 anni fa che sarebbe andata così. Saluti. fabri

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati