Land Sintonie 2001 - Techno, Indie, Elettronica

Primascelta!Sintonie precedente precedente

Sonorità elettroniche e ritmo per il debutto dei riminesi Land, formazione nata dalle ceneri dei Mediterranea. Dall’iniziale “De Centrato” alla finale “Centro”, il cd scorre che è un piacere, tra bpm a manetta (ma non mancano gli episodi più di atmosfera), percussioni sia sintetiche che “umane”, linee di basso potenti, melodie orecchiabili, qualche chitarra e tante tastiere. Il tutto contribuisce a creare arrangiamenti sempre efficaci, alternativamente minimali e stratificati, su cui si innesta con successo una voce melodica e vicina per soluzioni alla prima new wave. Un prodotto alquanto convincente, quindi, che sorprende per la varietà delle soluzioni e delle idee, pur muovendosi sempre in un ambito facilmente definibile. Oltretutto, pur rivolgendosi in apparenza soprattutto a chi a certe sonorità è già avvezzo, il disco presenta una facilità di fruizione che lo rende accessibile, nonostante la lunghezza, anche a tutti coloro che all’elettronica preferiscono situazioni più tradizionali. Se a tutto questo poi aggiungiamo professionalità e maturità innegabili e un pizzico di sana ambizione, che crediamo non debba mai mancare, ecco che non possiamo che prevedere un futuro roseo per i Land. Sempre che, beninteso, la dea bendata ci metta un po’ del suo…

---
La recensione Sintonie di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2001-05-11 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia