3eem Third Segment 2009 - Psichedelia, Elettronica

Third Segment precedente precedente

Da Snowdonia, un tuffo nella tradizione, con afflato sperimentale e timide fughe in avanti.

Progetto dalle forti pulsioni sperimentali, il combo raffina in questo "terzo segmento" - in download qui e disponibile in cd in tiratura limitata - una ricercata vena di improvvisazione organizzata, come a concludere una trilogia sul percorso dei lavori precedenti. L'idea è quella di far interagire minimalismo chitarristico, variegato fraseggio da sassofono deviato e fondali glitch.

"Supergatto" introduce in modo articolato una sorta di clamore caotico, che spazia attraverso l'universo post rock tout court, da Tortoise a Eterea Post Bong Band. In "Slowmotion" ritroviamo l'indole reiterativa del genere, ma anche certo amore per il Jazz di traverso, con ritmica slintiana e nevrotica. "Concreti" si spande nell'aria come gas di scarico metropolitano, tra un sax da recital newyorkese e rumori ambientali iper processati, e una strampalata aurea mediterranea, ineffabile. Chiude in gloria "Free Karma Food", titolo di un noto libro di Wu Ming, ed è un caleidoscopio tra free jazz, inversione krauta e ambient onirico.

Sul solco di quella che è ormai archeologia rock, ma con una quantomai potenziata personalità stilistica. 

---
La recensione Third Segment di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2012-06-11 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia