Sawaranonesiste S/t 2009 -

precedente precedente

La voce di un folletto cattivo che canta poesia, dal duro ricordo di Carlo Giuliani ("20 luglio 2001") alla commovente "Dopo dieci anni di noi", sospesi tra nervosa elettronica, morbidi tocchi cantautorali, episodi dal trasporto reggae: Sawaranonesiste ci porta in un mondo magico, di certo affascinante e difficile da esplorare. Dove pensate di ascoltare i Perturbazione che duettano con Vinicio Capossela, vi ritrovate a seguire i passi di animali solitari dispersi "Nella metropoli", nelle tinte fosche dei cori gregoriani di "Volare fuori da un laboratorio" e a saltellare tra le sincopi di "Ultimi giorni di un camaleontico decennio". Su un'idea di amore totalizzante, estramamente scuro, i Sawaranonesiste ricreano delle atmosfere a tratti inquietanti e disorientanti, quella magia che c'è nel non sapere, nel non riuscire a decifrare, per tanto, godibilissima.

---
La recensione S/t di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2010-01-26 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia