Mirabilia How you can change your life 2001 - Pop, Noise, Indie

How you can change your life precedente precedente

La quarta produzione del catalogo Homesleep è un’uscita importante: tocca infatti al disco dei Mirabilia proseguire il discorso inaugurato alcuni mesi fa da Yuppie Flu e Giardini di Mirò, senza contare la compilation introduttiva “Homesleephome” che già raccoglieva una traccia a testa degli artisti di questa neonata etichetta.

“How you can…” è un album ‘pop’, concetto inteso nel senso più ampio e nobile del termine. Dopo le sperimentazioni del precedente lavoro, in cui la band sembrava indecisa sulla strada da prendere, questo nuovo capitolo è testimonianza di crescita e maturità, visto e considerato il contenuto complessivo di quest’album.

‘Pop’, dicevamo, come meglio solo all’estero si riesce a fare (vedi Jeepster fra le altre), e quindi di pregevole fattura. Gli ingredienti sono svariati: dal soffritto di basso, chitarra, batteria e tastiere (di vario genere e tipo), si passa poi all’aggiunta di spezie, qui sottoforma di mellotron, farfisa, rhodes, theremin, vocoder, trombe, percussioni varie, e chissà cos’altro. Il tutto concentrato in modo tale che i dodici episodi complessivi suonino come meglio non si potrebbe.

Vengono così alla mente i Beatles, Kinks, Grandaddy, Cinerama, Elliott Smith, e cento, forse mille altri gruppi – soprattutto quelli (dei vicini) di casa S.H.A.D.O. – che in passato come oggi plasmano la materia pop nel migliore dei modi, ovvero sperimentando le possibili forme in un genere che non sempre conosce limiti di alcun tipo.

Detto, e ribadito, che il disco vale interamente il suo prezzo, cosa c’è da segnalare di particolare? Le preferenze del sottoscritto cadono su “Everything is good (like they said)” e sulla successiva “Kind inside”, due episodi che fanno il paio con “People n° 2.01” e “New song”. Tutto il resto è godibilissimo al punto che faticherete a toglierlo dal lettore, proprio come mi succede ancora.

---
La recensione How you can change your life di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2001-06-05 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO