< PRECEDENTE <
RECENSIONE
22/07/2008

Chi li ha visti dal vivo ne è rimasto entusiasta, tanto che i Fine Before You Came li hanno voluti per un paio di date, qualche anno fa. Pare che di loro si siano accorti persino in Canada, dove un'etichetta di Montreal, la Iteraphone Records, li sta per mettere sotto contratto. Non a caso, probabilmente. Perché loro, gli Eimog, vengono infatti da Agrigento, ma con lo sguardo, con il cuore e con gli strumenti si rivolgono a ben altre latitudini e longitudini. Gli Explosions In The Sky alla propria sinistra e i Mono alla propria destra. Le due stelline polari di un certo modo – orchestrale e atmosferico – di concepire il post rock.

Questo ep è poco più di un biglietto da visita. Quattro brani tra arpeggi in delay, batterie in crescendo e linee di basso avvolgenti. Gli Eimog si addentrano dunque nel sentiero che è ormai un camposanto per centinaia di band prima di loro. Eppure questi pezzi – peraltro, e paradossalmente, non il meglio della produzione del quartetto – hanno un carico di bellezza che colpisce e che trova il proprio apice con "The Last Step Over", un piccolo capolavoro post rock e il punto di partenza per un futuro promettente. Da seguire con attenzione.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >