Ushuaia Promo 2000 2000 - Rock

precedente precedente

Leggo la mail in cc con "rock" come 'genere' e Litfiba e Timoria come 'influenze artistiche', passo alla (sgrammaticata) nota stampa, scommetto una birra con me stesso, infilo il cd-r nel lettore. E vinco: due volte su tre le vocali sono paurosamente aperte, tre volte su cinque i versi si chiudono con un enfatico, sofferto ed interminabile "aaaa", "oooo" o "eeee" (e con questi indizi provate a immaginarvi una coppia di versi come "da orieenteeee/ a occideenteeee" in "Tigre di carta": sì, bravi, è esattamente come lo state pensando...) e i testi sono l'ennesimo tentativo originalissimo (sic...), retorico e mal riuscito di realizzare il dichiarato obiettivo di un (cito) "rock italiano tra rabbia e poesia" utilizzando un dizionario ridotto e terribilmente codificato (...Pau e i suoi Negrita come luminosa ed inconfessata musa?).

Peccato, perchè, al di là dei numerosi difetti, le trame rock degli Ushuaia, anche se maldestre nei frequenti cambi di ritmo e decisamente troppo spesso schematiche e/o prevedibili, sono suonate e registrate discretamente bene (tanto che alcuni passaggi, soprattutto i più pacati, scivolano non male, e il disco come sfondo di un ascolto distratto può addirittura risultare gradevole), e le discutibili scelte riguardo all'interpretazione canora seviziano i risultati ma non le comunque buone potenzialità della voce di Alfredo. Peccato, non altro.

Visti i risultati non indimenticabili ma straordinariamente coesi al 'mainstream del rock alternativo' italico, resta solo la (legittima?) curiosità di sapere a quali sconosciute frontiere musicali personali si riferiscano i quattro membri del gruppo quando scrivono della loro "esplosione interiore" unitaria "nonostante ognuno di noi abbia un genere diverso in testa". Ed un (temo sterile) avvertimento valido per tutti gli aspiranti rockers italiani: indipendentemente da cosa ne pensi Francesco Renga, e da cosa voi pensiate di lui, in italiano le parole "dentro" e "vento" si pronunciano correttamente con la "e" chiusa.

---
La recensione Promo 2000 di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2001-06-13 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia