THE Project This Side Up 2010 - Hard Rock

This Side Up precedente precedente

Ottimo lavoro quello dei The Project. Il gruppo triestino, operativo da un paio d'anni, ha sfornato un disco ricco sia per mole (dodici tracce) sia per lo stile e le influenze varie che si dipanano tra una canzone e l'altra. Molto apprezzabili gli arrangiamenti, la pulizia dei suoni, l'interplay tra i vari membri del gruppo: si tratta sicuramente di un lavoro realizzato in modo serio e professionale, in primo luogo in fase di scrittura dei pezzi, e poi in studio.

La formazione è quella tipica di un qualsiasi gruppo rock "classico" (batteria, basso, chitarra, voce), e classico è anche il loro stile: "This Side Up" non propone alcuna visione innovativa dal punto di vista musicale, alcun esperimento sonoro degno di nota. Ma va bene così, perché questa musica è veramente piacevole così com'è, sempre orecchiabile, sempre veloce ed esplosiva, sempre onesta.

Gli spunti e le influenze vengono da gruppi come Pearl Jam, R.E.M., Aerosmith, Guns'n'Roses, Spin Doctors, Red Hot Chili Peppers, ma i triestini non rinunciano nemmeno a strizzatine d'occhio al metallo ("Down On Your Knees") e all'hard rock ("This Side Up"), e si avventurano a volte in episodi vicini al punk rock dei Green Day e al pop punk dei Blink 182 (vedi "Life's A While" o "Waste My Time"). Diciamo che è un disco più "riassuntivo" che propositivo, nel senso che raccoglie stili ed approcci diversi dall'universo molto variegato del rock e li ripronone senza grande originalità, ma con molta maestria.

E questa maestria sembra proprio essere il marchio di fabbrica dei The Project: questi ragazzi sanno veramente suonare, a livelli serissimi, e ognuno fa la sua parte alla grande. Insomma, per essere un disco d'esordio, si tratta veramente di un ottimo prodotto, che potrebbe aiutare il gruppo a farsi conoscere sia in Italia sia all'estero. Speriamo in bene e auguriamo loro tutta la fortuna che si meritano.

---
La recensione This Side Up di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2011-01-20 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO