< PRECEDENTE <
RECENSIONE
19/10/2010

E' come stare ad un aperitivo di quelli un po' galanti in villa con giardino, abitini eleganti ma dai colori leggeri, tacchi alti e profumi Chanel. Tu sorseggi un prosecchino e forse sotto un gazebo pieno di luci c'è una band che suona soft, oppure sono solo un paio di casse che mandano musica in diffusione. Che differenza fa? Sei lì a bere e fare chiacchiera mangiando mini tartine, mica per ascoltare musica. I Blueberries quartet producono ottima musica da sottofondo tutta dominata dalla voce nasale della leader Simona Cosimi, chitarra pulita e liquida, seziona ritmica leggera e trasognata. Solo in “Looking around” il basso si impone in alcuni passaggi e si fa notare, e in “Sweetest thing” la chitarra si indurisce a disturbare quel signore distinto che flirta con l'amica della moglie. Nessuno guarda la band, potrebbe anche essere sostituita da uno stereo, ma se la musica non ci fosse, sarebbe la stessa cosa? Se ci fosse solo il sommesso vociare degli invitati, non sarebbe più imbarazzante per una signorina un po' attempata lanciare un risolino al cameriere? Un Ep questo “Thursday night” da lasciar scivolare in sottofondo senza impegno, ma che concorre, anzi, diventa ingrediente fondamentale dell'atmosfera.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >