< PRECEDENTE <
album Landing on Venus - Slim

Slim

Landing on Venus

Suiteside records / Audioglobe 2001 - Lo-Fi, Rock'n'roll, Blues, Alternativo

RECENSIONE
31/07/2001

E’ ormai da oltre un mese che sulla mia scrivania giace questo “Landing on Venus”, secondo episodio della discografia a nome Slim e primo (unico?) lavoro sulla lunga distanza. Per chi di voi avrà già ascoltato (e gradito) il loro primo vagito, ovvero il singolo “Experimental noise ’n’ roll”, questo disco non potrà che piacere. Il terzetto, infatti, riprende il discorso iniziato in quel 3 tracce e qui prosegue sugli stessi, identici, binari: chitarre, ritmiche e tutto il resto trovano (nuovamente) ispirazione nella ricetta a suo tempo cucinata dalla Blues Explosion di Jon Spencer, senza però risultare particolarmente personali o comunque interessanti.

Per carità, qui le idee ci sono e vengono elaborate cercando di plasmare le canzoni secondo certi suoni (mi riferisco all’attitudine lo-fi, ad esempio), ma il tentativo, seppur riuscito, non ci fa certo gridare al miracolo. Certo gli Slim non credo abbiano tali pretese, ma pur sforzandomi non riesco a farmi piacere un lp così concepito - che se tecnicamente è comunque al di sopra della media, artisticamente non ci sembra sia in grado di lasciare il segno. L’errore, forse (ammesso che si tratti di errore), è l’aver replicato standard che all’esordio ci erano sembrati un buon punto di partenza, ma che adesso non ci accontentano affatto; “Landing on Venus”, perciò, risulta un album a tratti piatto, con pochi sussulti (se non nelle tracce finali) e pochi guizzi. È un po’ come dire che difetta di ‘rabbia’, un termine che in dischi del genere non deve rappresentare un semplice sostantivo.

Tutto il resto (cioè suoni, mixaggio, canzoni) sono formalmente perfetti, ma non bastano per assegnare almeno un ipotetico “6,5” ad un lavoro che, secondo le aspettative (vedi la produzione di Fabio Magistrali), avrebbe dovuto sorprenderci.

Se ci sarà la prossima occasione, l’augurio, naturalmente, è di poterci ricredere su quanto è stato finora scritto.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >