02/03/2011

Eh beh... questo è sicuramente un disco da ascoltare! Trovatevi un quarto d'ora libero da impegni e sentitevelo: è molto veloce, visto che le tracce sono solo 4 e nessun pezzo dura più di 4 minuti. Dunque, anche se non vi piacesse, non perdereste molto tempo. Ma secondo me di tempo non ne perderete per nulla, visto che è un lavoro veramente divertente.

Sì, "divertente" è la parola giusta. Perché forse "bello" non si addice in pieno a questo gruppo sporco e aggressivo, delirante e pieno di energia, ma "Questo è un cioccolatino" si piazza sicuramente tra i dischi rock più divertenti che abbia ascoltato ultimamente. I Fast Animals and Slow Kids – il cui nome sembra richiamarsi ad uno spassoso sketch di "Family Guy", anche se in quel caso si parlava di "Fast Animals and Slow Children" – sono infatti riusciti a mettere insieme un prodotto ben confezionato.

La loro musica è molto vicina all'attitudine teatrale e discorsiva del Teatro degli orrori; col gruppo di Capovilla, i FASK condividono la predilezione per il parlato, i ritmi convulsi e i suoni pesanti, ma rispetto a loro appaiono nel complesso più orecchiabili e lineari: si veda ad esempio la prima canzone, "Cioccolatino", è un pezzo dalle enormi potenzialità, veramente bello da ascoltare, ironico e potente al tempo stesso. Non mancano neppure momenti vicini al rock essenziale e "all'antica" dei White Stripes, come nella traccia "Pontefice", o brani più veloci e melodici in stile Ministri, come la canzone di chiusura "Mangio".

Certo, le quattro canzoni contenute nel disco sono poche per giudicare la band. Ma bisogna scommettere su di loro, è molto probabile che ne risentiremo parlare in futuro.

---
La recensione Fast Animals And Slow Kids - Recensione - Questo è un cioccolatino. di Andrea Costantini è apparsa su Rockit.it il 19/07/2019

Tracklist

00:00
 
00:00

Commenti (1)

  • Nicola Bonardi 04/07/2011 ore 10:18 @nicko

    visti live sabato sera a Rock In Rolo (bellissima manifestazione): GRANDI! questi hanno un futuro, ne sono certo.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati